La fondazione

La Fondazione Beppe e Nuccy Angiolini Onlus nasce nel dicembre 2017 da un gesto filantropico dei signori Angiolini.

Lo Statuto della Fondazione, registrato presso la Prefettura di Milano in data 22 Dicembre 2017 al N. 1594 e presso l’Anagrafe Unica Onlus art. 10, C1, lett. A, D.Lgs. 460/1997, in data 7 Novembre 2017, contiene i principi fondamentali per i quali opera la Fondazione.

Esso precisa in sintesi che la Fondazione ha sede in Milano, Via Agnello 19, dato in uso dai soci fondatori, i coniugi Giuseppe (Beppe) Angiolini e Giuseppina (Nuccy) Sala Angiolini; che gli organismi con i quali opera la Fondazione sono il Presidente, inizialmente il Fondatore Giuseppe Angiolini; il Consiglio di Amministrazione; l’Organo di Controllo e il Direttore, qualora nominato dal Consiglio di Amministrazione.

Il patrimonio della Fondazione costituito dai beni destinati dai Soci Fondatori in sede di atto costitutivo della Fondazione, da liberalità provenienti dai Fondatori e altre fonti pubbliche e private, dalle rendite del patrimonio della Fondazione.

La Fondazione ha lo scopo di sviluppare la ricerca scientifica di particolare interesse sociale nel campo delle malattie infettive, dei meccanismi di resistenza e patologia ad essere relati, principalmente la nicchia costituita dal tessuto osteo-muscolare. La fondazione realizza i suoi scopi:

Insieme per una ricerca più forte

Il valore di Fondazione Angiolini” va ben al di là dei numeri – sottolinea il prof. Alberto Mantovani, Direttore Scientifico di Humanitas, Presidente di Fondazione Humanitas per la Ricerca e docente di Humanitas University – È un segno di quanto sia importante e necessario farsi carico delle sfide cliniche (come l’osso) che costituiscono un problema per i nostri pazienti. Inoltre, catalizza uno sforzo collaborativo tra due grandi istituzioni come il Mario Negri e Humanitas: non dimentichiamo che sempre più im progresso della scienza medica dipende dal fare massa critica e avere sinergie significative. Quella di Fondazione Angiolini è una sinergia al servizio della ricerca e della salute”.

“Il mecenatismo di Beppe e Nuccy Angiolini ha due importanti finalità – spiega il prof. Silvio Garattini, direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri – Sostenere giovani ricercatori nel loro percorso di studio delle patologie dell’osso e della muscolatura e, contemporaneamente, rafforzare la collaborazione tra due qualificati Istituti di ricerca della Lombardia. In questo svolgendo una preziosa azione di sussidiarietà in un momento in cui lo Stato e le Istituzioni sembrano aver dimenticato il valore della ricerca. A loro va il più sincero ringraziamento del mio personale dell’intero Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri”.

I progetti sono indirizzati e svolti principalmente, dalla Fondazione Humanitas per la Ricerca/Humanitas University o presso l’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri.

Lo statuto