Titolo del progetto

Ruolo della pentrassina lunga PTX3 nell’osteomielite

Abstract

L’osteomielite è un’infezione ossea debilitante spesso causata dal batterio Staphylococcus aureus. Con l’aumentare del numero di ceppi batterici resistenti agli antibiotici e delle procedure chirurgiche per impianto e sostituzione di protesi articolari, nonché in considerazione dell’invecchiamento progressivo della popolazione, urgente è la domanda di nuovi approcci profilattici e terapeutici al trattamento di questa infezione.

La pentrassina lunga PTX3 è un mediatore solubile dell’immunità innata che svolge ruoli essenziali nella protezione dell’ospite da microrganismi patogeni e nella formazione dell’osso. Notevole è inoltre il suo potenziale quale biomarcatore diagnostico e prognostico nella sepsi, ivi comprese le infezioni da ceppi di Staphylococcus aureus meticillino resistenti (MRSA).

Questo progetto di ricerca si propone di investigare il ruolo di PTX3, quale paradigma dell’immunità umorale all’interfaccia con la matrice ossea, nell’eziopatogenesi dell’osteomielite. E’ atteso che questo studio generi nuove ipotesi meccanicistiche in osteoimmunologia e fornisca indicazioni originali su modalità innovative di trattamento dell’osteomielite.

Autore: Raffaella Parente – Fondazione Humanitas per la Ricerca